Cooperazione Interregionale e territoriale

Obiettivi:

  • Migliorare la capacità gestionale della Rete Natura 2000 regionale
  • Incrementare la cooperazione fra gli enti territoriali di gestione
  • Migliorare l’armonizzazione della legislazione e delle procedure

Natura 2000 rappresenta un importante strumento di protezione per la natura e la relativa legislazione richiede l’integrazione con tutti gli strumenti di governo del territorio per sfruttare le possibili sinergie, e armonizzare l’insieme normativo costituito da direttive, piani, strategie, regolamenti.

La Strategia di gestione di Natura 2000 sviluppata nell’ambito del progetto SUNLIFE, ha individuato come priorità la definizione di percorsi utili per il superamento delle criticità riguardanti il quadro normativo regionale, individuando possibili soluzioni e interlocutori.

Le linee guida nazionali sulla Valutazione di incidenza saranno recepite da parte della Regione Umbria tramite Delibera del Consiglio Regionale. L’adozione sarà graduale poiché le linee guida nazionali dovranno essere attuate e adattate al contesto regionale. Nelle fasi successive al recepimento delle linee guida nazionali, verrà predisposto un processo di condivisione con tutti i servizi regionali preposti alla pianificazione del territorio. Tra le attività necessarie c’è la preparazione del format di screening per la Valutazione di incidenza a livello regionale che prevede la codificazione di”Condizioni d’obbligo” che devono essere individuate con atto ufficiale delle Regioni, in base alle caratteristiche biogeografiche e sito-specifiche dei siti Natura 2000 interessati, e condivise con il Ministero dell’Ambiente. Questa attività sarà facilitata dal progetto LIFE IMAGINE tramite un apposito tavolo di consultazione fra i diversi servizi regionali.

Parallelamente, nell’ambito del progetto IMAGINE, sarà strutturato un coordinamento e una collaborazione con le Regioni e Pubbliche Amministrazioni per la formalizzazione di un canale di consultazione al fine di attivare sinergie e scambi di conoscenza sulle procedure autorizzative e regolamentari adottate, che coinvolgono i siti Natura 2000 situati in regioni limitrofe. La condivisione e il coordinamento tra Regioni e le Pubbliche Amministrazioni sarà realizzato attraverso la partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni, in incontri organizzati sia presso le sedi amministrative sia tramite conference call. Il documento derivante dal processo di partecipazione svolto all’interno dei tavoli (regionali e interregionali) sarà condiviso successivamente con gli stakeholder.

I commenti sono chiusi.